domenica 22 gennaio 2017

Il corso base: imparare la tecnica

L'ho detto già parecchie volte: la differenza tra camminare con i bastoncini e fare Nordic Walking è la stessa che c'è tra fare un bagno e nuotare. Nessuno obbliga a seguire un corso per imparare a camminare con i bastoncini, come nessuno obbliga a seguire un corso per fare un bagno al mare e divertirsi con gli amici, bisogna solo essere coscienti delle differenze.

In Italia esistono centinaia di associazioni diverse, tenute da istruttori preparati dalla Scuola Italiana Nordic Walking (SINW) e che insegnano la tecnica corretta, ognuna con le loro particolarità e le loro modalità, ma tutte si basano sulla stessa progressione didattica: la SINW ha infatti codificato un metodo per fare in modo che l'allievo passi gradualmente dal camminare con i bastoncini al fare Nordic Walking.

Le cinque fasi della progressione didattica

La progressione didattica suggerita dalla SINW è composta da cinque fasi:
  1. Rilassamento e recupero della camminata naturale. In questa fase l'istruttore fa in modo che l'allievo prenda coscienza di quali sono i movimenti del cammino, di quali siano le parti del corpo coinvolte e in che modo lo sono.
  2. Tecnica alternata e sviluppo coordinativo. L'allievo comincia a familiarizzare con i movimenti propri del Nordic Walking. Si passa dalle tecniche in cui si usano le braccia e i bastoncini in contemporanea (tecniche parallele) a un movimento in cui le braccia si muovono in maniera alternata l'una con l'altra (tecnica alternata). L'aggiunta di esercizi di coordinazione aiuta a raggiungere un risultato efficace.
  3. Elementi posturali. Camminare con i bastoncini causa spontaneamente aggiustamenti nella postura del cammino non sempre corretti, per evitare che ci siano problemi (ad esempio il classico mal di schiena) è bene far caso a questi vizi. Questa fase permette questo tipo di attenzione, per migliorare l'esperienza dell'allievo.
  4. Respirazione. Abbinare la giusta respirazione all'esercizio fisico vuol dire risparmiare energia, vivere meglio il momento ed evitare stress inutili. Una respirazione corretta permette di gestire l'attività fisica al meglio, ed è importante studiarla per sfruttarla al meglio.
  5. Tecniche avanzate. Nelle tecniche avanzate c'è molta possibilità di variare rispetto al movimento base. Sono utili soprattutto se vogliamo sfruttare questo sport per attività di fitness o come allenamento complementare ad altri sport.
Le cinque fasi sono strutturate per dare un'insegnamento completo, ma durante un corso base l'istruttore spesso si concentra su alcuni di questi aspetti riducendo gli altri, per permettere all'allievo di arrivare a conoscere i movimenti di base corretti.

Cosa si fa al corso base

A seconda di come è organizzata l'associazione, ci si può trovare a seguire corsi base molto brevi, anche solo una mattina (tre ore), oppure di due-quattro giorni (nove-dieci ore), e ovviamente questo ha ripercussioni sia sul costo, sia sul ventaglio di insegnamenti che è possibile trasmettere. In linea generale, comunque, l'istruttore ha come primo obiettivo quello di portare l'allievo a conoscere la tecnica di base.

Durante il corso base, l'allievo è portato gradualmente a muoversi con una tecnica precisa, che è quella che dà i maggiori benefici al fisico.

Che sia un corso di tre ore o di dieci, quindi, le prime due fasi sono sicuramente soddisfatte. Durante il corso base, l'allievo è portato gradualmente a muoversi con una tecnica precisa, che è quella che dà i maggiori benefici al fisico. Spesso lo studio degli elementi posturali e della respirazione sono assorbite nello studio delle tecniche di base, soprattutto nei corsi brevi, in modo che si possa dare degli spunti da migliorare nel tempo.

L'ASD Nordic Brescia

I corsi base del Nordic Brescia sono composti da due o tre giorni di studio della tecnica di base (per un totale di sei ore) più un'uscita domenicale, per applicare e studiare su un terreno diverso quanto appreso precedentemente. Il nostro corso base permette generalmente di coprire tutte le fasi didattiche, dando una panoramica generale completa e affidabile di quello che è il mondo del Nordic Walking. I corsi ricominceranno in marzo, con il ritorno della bella stagione, ma è sempre possibile fare corsi di Nordic Walking anche fuori dal calendario ufficiale, per un minimo di tre persone.

Brescia,  22 gennaio 2017